Baccalà al profumo di agrumi e tartufo

Adoro il baccalà sia impanato e fritto come anche mantecato con il latte, ma quando l’ho assaggiato in un ristorante in piccoli tranci profumatissimi, cucinato al vapore e servito con olio aromatizzato, ho apprezzato ancora di più la semplicità e l’intensità di questo pesce. Ecco è la mia versione, accompagnata da un morbidissimo purè di patate.

53

Gli ingredienti per 6 persone sono:

  • 800gr circa di baccalà già ammollato
  • 600 gr di patate
  • 100 ml di panna fresca
  • 1 limone non trattato
  • 1 arancia non trattata
  • 3 – 4 cm di zenzero fresco
  • olio al tartufo
  • burro
  • sale
  • prezzemolo

49

Lessate le patate in acqua per 35/40 minuti: riducetele in purea con lo schiacciapatate ed unitele alla panna, mescolando energicamente, regolate di sale ed aggiungete il succo di mezzo limone e una noce di burro. Tagliate il baccalà in tranci non troppo grandi: preparate la vaporiera, mettendo nell’acqua della stessa la buccia del limone, lo zenzero tagliato a fettine e alcune foglie di prezzemolo. Cuocete a vapore il baccalà per 15 – 20 minuti al massimo. Servite il baccalà su qualche foglia di radicchio, condendo il tutto con abbondante olio al tartufo e con piccoli nastri di scorza di arancia ottenuti con il rigalimoni: impiattate con il purè servendolo caldissimo.

53

2 Replies

Reply to Gentleman Cancel

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.